Firmato un accordo quadro tra Alstom e SYTRAL (Syndicat des Transports de l’Agglomération Lyonnaise) per la fornitura di tram Citadis. L’azienda francese fornirà in prima battuta 11 tram per un importo totale di circa 40 milioni di euro. Il primo tram sarà consegnato alla fine del 2019

Gli 11 tram funzioneranno sulla linea T4 della rete tranviaria dell’agglomerato di Lione, aumentando così la capacità della linea. Con una lunghezza totale di 43 metri, i nuovi tram Citadis saranno in grado di ospitare fino a 300 passeggeri ciascuno, l’equivalente di più di 3 autobus.

Il design di questi nuovi tram sarà identico ai 92 tram attualmente in circolazione sulla rete di Lione. La parte anteriore è stata completamente ridisegnata per adeguarsi alle nuove linee guida STRMTG introdotte nel 2016. La sfida consisteva nel migliorare la visibilità e il comfort per il conducente, preservando allo stesso tempo lo spirito del design originale dei tram in funzione nella città francese. Il “naso” più allungato, protegge inoltre meglio i ciclisti e i pedoni in caso di collisione.

I tram Alstom si caratterizzano per un pavimento completamente piano, aria condizionata, un sistema di monitoraggio video e informazioni audiovisive. Citadis è riciclabile fino al 98%, contribuendo così a preservare l’ambiente.

Saranno prodotti nel sito Alstom in Francia di La Rochelle. Coinvolti nella progettazione anche i siti di Aix-en-Provence per le apparecchiature di rilevamento della velocità, Le Creusot per i carrelli, Tarbes per il sistema di trazione, Villeurbanne per l’elettronica di bordo e il sistema di informazione passeggeri e Valenciennes per le attrezzature di manutenzione e forniture.

“Siamo lieti di vincere questo contratto che presenta una sfida tecnica: sviluppare il front-end del tram preservando lo spirito del design originale.
Questo ordine dimostra la capacità di Alstom di offrire prodotti collaudati, personalizzati per soddisfare le esigenze specifiche dei propri clienti nel rispetto delle normative vigenti”, ha dichiarato Jean-Baptiste Eyméoud, Vicepresidente senior di Alstom in Francia.

 

Fonte: Alstom