Definire una strategia di internazionalizzazione per le PMI associate e focalizzato sull’Industria Digitale: una strategia che possa generare valore aggiunto per PMI piemontesi Associate al Polo Mesap – Smart Products and Manufacturing anche oltre i confini comunitari. E’ l’obiettivo del progetto che durerà 2 anni “Digital Industry Strategic Cluster partnership” (DISCp) avviato a dicembre.

Oltre a Mesap – Associato al Cluster Trasporti – saranno coinvolti altri 6 Poli di innovazione europei in un’ottica di collaborazione per la raccolta degli interessi e potenzialità dei loro territori e veicolare quindi “la trasformazione e il rafforzamento dei settori tradizionali immaginando nuove traiettorie di crescita intelligente sostenibile nei Paesi Terzi che saranno individuati”.

“I cluster partner tracciano un itinerario ideale le tra le diverse applicazioni e tecnologie – fa sapere il Polo Mesap -: si parte dal nord con lo svedese Technology Center (MITC) dell’Università di Mälardalen attorno all’ area produttiva di IKEA e dedicato allo smart manufacturing, passando per il Polo teutonico della zona baltica BalticNet-PlasmaTec (BNPT) focalizzato sulle tecnologie al plasma, per proseguire a sud-ovest tra le ultime novità del settore del gaming e dei simulatori del Polo GAIA/ Basquegame dei Paesi Baschi; si scende poi sino al Polo portoghese di Coimbra TICE focalizzato sull’ICT e lungo la costa azzurra fino al noto parco tecnologico di Sophia Antipolis dove lavora il Polo SCS dedicato alle soluzioni integrate per la sicurezza. Ultima tappa del nostro viaggio è proprio il polo dei Prodotti e della Manifattura Smart, MESAP, che dal 2009 offre ad oltre 250 associati, tra PMI, big player, università e centri di ricerca piemontesi, diversi strumenti per crescere in competitività attraverso l’innovazione, anche oltre i confini europei.