Il 25 luglio si è tenuto presso il MIUR un nuovo incontro dei Cluster Tecnologici Nazionali con il Ministro Valeria Fedeli focalizzato alle iniziative di internazionalizzazione ed in particolare delle opportunità offerte dalla costituenda missione scientifico-tecnologica in IRAN e dalla prosecuzione degli scambi con la Cina. Quest’ultima già molto concreta ed è aperta una call per la partecipazione alla China-Italy Science, Tecnology & Innovation week 2017, evento finalizzato all’incontro dei sistemi ricerca-impresa dei due paesi. Il programma, che racchiude attraverso la formula del back-to-back, il China Italy Innovation Forum e il Sino-Italian Exchange Event, – si apprende dal bando – si svolgerà dal 13 al 17 Novembre 2017 nelle città di Pechino, Chengdu e Guiyang.

Il programma è strutturato come piattaforma di lavoro permanente e vede la Settimana dell’Innovazione, che si svolge ogni anno alternativamente in Italia e in Cina, come il principale evento di networking e matchmaking con l’affiancamento di servizi di informazione e supporto alla creazione di partenariati. Fanno da corollario a queste attività incontri, seminari tematici, workshop, incontri one-to-one e un’intensa azione di promozione istituzionale sotto l’egida dei rispettivi Governi, all’interno di uno storico programma di cooperazione bilaterale.

L’iniziativa è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è coordinata dalla Città della Scienza di Napoli, sulla base dell’Accordo Quadro sottoscritto nel 2013 tra il MIUR, il MAE, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – ICE, l’Agenzia per l’Italia Digitale e Città della Scienza stessa.

Da parte cinese, il programma è promosso dal Ministero della Scienza e della Tecnologia e organizzato dal Beijing Municipal S&T Commission oltre che dal Beijing Association for Science and Technology, a sua volta membro della Chinese Association for Science and Technology e da altri enti cinesi.

Il Cluster Trasporti invita gli Associati a esprimere interesse anche per valutare una partecipazione collettiva del CTN.