Si chiama ITS 4.0 il nuovo progetto promosso dal MIUR e sviluppato in collaborazione con il dipartimento di Management dell’Univesità Ca’ Foscari di Venezia, che coinvolge numerosi Istituti tecnici superiori, tra cui l’ITS Sistema Meccanica di Lanciano.

Nell’ambito di questa iniziativa, gli alunni del corso Meccatronica 4.0 hanno presentato, sabato scorso 21 aprile al Palazzo degli Studi di Lanciano, il Progetto M.O.L.E. box – Manufacturing Overall Line Efficiency (Manutentore 4.0). In rappresentanza del Polo Automotive – Associata al Cluster Trasporti – è intervenuto il direttore Raffaele Trivilino.

La M.O.L.E. Box, presentata dagli alunni dell’ITS, fornisce strumenti per un monitoraggio in tempo reale degli indici di produzione, anche da remoto, permettendo la misurazione dell’andamento dei macchinari all’interno di una fabbrica, senza essere sommersi da una mole di dati superflui.

Il dispositivo è basato su hardware ARDUINO ed è capace di interfacciarsi elettromeccanicamente anche con i macchinari più datati, al fine di permettere alle industrie di monitorare in tempo reale, attraverso un database su di un host online, l’andamento della produzione.

Il Workshop sullo stato di avanzamento del progetto è stato introdotto dal presidente della Fondazione ITS Sistema Meccanica di Lanciano, Gilberto Candeloro, che ha sottolineato come la rivoluzione 4.0 non rappresenta – come molti sostengono – una ‘catastrofe’ per i posti di lavoro, ma comporta piuttosto la riqualificazione delle competenze.

“Se le macchine sono capaci di ragionare e apprendere – ha detto Candeloro – l’uomo cosa deve fare?”. La risposta sta nel cambiamento del ruolo dei tecnici, nell’ambito dell’intelligenza artificiale. “I tecnici dell’ITS – ha aggiunto il presidente – non devono più programmare le macchine ma devono gestire le emergenze. Devono diventare supervisor di linea e manutentori 4.0

Concetto ribadito anche dal coordinatore del progetto, Antonio Maffei, che ha definito gli ITS come degli “incubatori di conoscenze per la quarta rivoluzione industriale”.

Il progetto “M.O.L.E. Box” è coordinato dall’ingegner Francesco Vacca, docente ITS e responsabile Pierburg, ed è stato presentato dagli studenti ITS.

Gianluca Giorgio – Progetto M.O.L.E.: finalità, strumenti e metodi
Mirko Giardino – Progetto M.O.L.E.: soluzioni tecnologiche in ottica Industria 4.0, gruppo programmatori (Ing. Maikol Orlandi, responsabile)
Berardi Riccardo – Team Leader gruppo Pierburg
Blagu Stefan – Team leader gruppo Taumat
D’Amico Errico – Team leader gruppo OMP

Alla presentazione sono intervenuti anche i rappresentanti delle aziende coinvolte nel progetto: Ing. Arturo Iurisci, Delta Automation; Ing. Giovanni Ramacieri – Responsabile Manutenzione Pierburg; Ing. Antonio Basilischi – Produzione, Engineering Pierburg; Ing. Edoardo Marinucci, Responsible of Product Supply OMP srl; Ing. Alessio Lorenzi, Taumat. Infine, è stato offerto il punto di vista di Confindustria (rappresentata da Lino Olivastri)

Fonte: Polo Innovazione Automotive