Dal 29 maggio al 1° giugno 2018, al Palacongressi “DEAN MARTIN” di Montesilvano, in provincia di Pescara, si terrà il campionato “ROBOCUP JUNIOR 2018”, ovvero il Campionato Europeo di Giochi realizzati da Robot ad intelligenza artificiale in cui si sfideranno gli allievi di 130 istituti scolastici di II° grado residenti in 14 Paesi dell’Unione Europea, riuniti in 140 team che si sfideranno in diverse discipline-target. E’ prevista la partecipazione di circa 4000 persone tra studenti, insegnanti e famiglie, con un valore di incoming importante per il sistema ricettivo locale.

Il Polo INOLTRA – Associato al Cluster Trasporti -, in qualità di coordinatore della Rete di Innovazione denominata NETworking FOR LOGistics (NET.FOR.LOG) – Polo Tecnico Professionale autorizzato dalla Regione Abruzzo, organizza l’evento assieme all’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandro Volta” di Pescara designato quale scuola capofila della rete di Robotica europea.

Il “ROBOCUP JUNIOR 2018” rappresenta una prestigiosa competizione e nel contempo una vetrina internazionale, in cui ricerca, sperimentazione, talenti di innovatori junior si fondono su tavoli di progettazione just-in-time e piste da gioco, seminari tematici, fiera espositiva e best-practice.

L’evento ha il patrocinio del Ministero dell’Istruzione (MIUR), della Regione Abruzzo e di altre Istituzioni pubbliche e private, nonché consorzi di imprese e cluster di innovazione, che sostengono l’evento tra cui il Polo Automotive Abruzzo – anch’esso Associato al Cluster Trasporti -, il gruppo logistico “Di Cosimo”, l’Università La Sapienza, Google, Clementoni, la Camera di Commercio di Chieti Pescara.

Nell’ambito dell’evento si tratteranno temi dell’orientamento al lavoro, l’alternanza scuola lavoro industria 4.0. La Rete di Innovazione NET.FOR.LOG è costituita da 3 Istituti Scolastici di secondo grado della regione Abruzzo (ITIS Volta Pescara, ITIS Mattei Vasto e I.S.S. “Acciaiuoli-Einaudi”) accreditati in percorsi tecnico-scientifici e da centri di ricerca e imprese, ed è nata per sviluppare modelli di eccellenza di alternanza scuola-lavoro in cui la ricerca applicata e lo sviluppo sperimentale rappresentano un continuum tra didattica e fabbisogni legati ai processi produttivi.