Al via il secondo bando Competence Industry Manufacturing 4.0, rivolto a progetti di ricerca applicata ad alto livello di maturazione tecnologica (Technology Readiness Level da livello 6 a livello 9).

Rivolto ai grandi player industriali, le PMI e le startup innovative, preferibilmente in partnership tra loro. Il valore economico è di 3.040 milioni di euro, erogato sotto forma di contributo a fondo perduto sino a una percentuale massima del 50% (calcolata sulle spese ammissibili del progetto) e comunque non oltre ad un importo massimo di 200 mila euro per ogni singolo progetto. Il costo complessivo dei progetti finanziati sarà presumibilmente superiore a 7 milioni di euro.

Obiettivo del bando è favorire la collaborazione tra Grandi imprese e PMI nell’implementazione delle tecnologie dell’Industria 4.0  finalizzata  all’ottimizzazione  dei  processi  produttivi,  al  miglioramento  e  all’innovazione  di prodotto,  all’innovazione  dei  modelli  di  business  e  organizzativi  e  incrementare  pertanto  la competitività a livello globale dell’ecosistema industriale italiano.

Le domande dovranno pervenire entro il 24 aprile 2020 alle ore 14.00. esclusivamente per via telematica tramite la Piattaforma Integrata Concorsi Atenei (“Piattaforma PICA”) del Cineca. Il bando è disponibile qui.

“La funzione dei Competence Center – spiega il Ceo di CIM 4.0 Enrico Pisino – deve essere quella di  orientare  e  supportare  strategicamente  le  imprese  nell’implementazione  delle  tecnologie  per l’Industria 4.0, il tutto con azioni efficaci e tempestive. In particolare il nostro Competence, riferimento nazionale nell’ambito dell’additive manufacturing metallo, delle tecnologie per la digital factorye più in  generale  verso  qualunque  manifattura  che  punti  a  diventare  avanzata  e  intelligente, con  la pubblicazione  di  questo  secondo  bando  vuole  dare  continuità  di  azione  e  un  ulteriore  concreto supporto alle imprese innovative e alle filiere industriali. L’obiettivo è selezionare progetti di valore ad alta maturazione tecnologica affinché i relativi risultati siano prima possibile testati, applicati e trasferiti al mercato generando un valore competitivo immediato. Per cogliere tutte le opportunità del Sistema Paese è prevista una serie di eventi di presentazione del bando presso alcuni tra i più importanti ecosistemi dell’industria italiana”.