200 milioni di euro per progetti volti a costruire, aggiornare e migliorare le infrastrutture di trasporto europee. Li mette a disposizione il nuovo bando CEF Transport lanciato dall’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti (INEA).

La scadenza per partecipare al bando è il 22 marzo 2021.

Possono essere presentati progetti infrastrutturali per ferrovie, vie navigabili interne, porti marittimi e interni o per le reti stradali nel caso di Stati membri che non dispongono di una rete ferroviaria nel loro territorio o nel caso di uno Stato membro, o parte di esso, con una rete isolata senza trasporto ferroviario di merci su lunghe distanze.

Il budget disponibile nell’ambito della dotazione per la coesione (riservato ai richiedenti dei 15 Stati membri dell’UE che sono ammissibili al sostegno del Fondo di coesione) è di 40 milioni di euro. Il budget disponibile nell’ambito della dotazione generale (rivolto ai richiedenti di tutti gli Stati membri dell’UE) è di 160 milioni di euro.

Al bando possono partecipare uno o più Stati membri e, con l’accordo dello Stato membro (o degli Stati membri interessati), organizzazioni internazionali, imprese comuni o imprese o organismi pubblici o privati stabiliti in uno Stato UE.