Circle S.p.A. – insieme alla società partner HaCon Ingenieurgesellschaft mbH – si è aggiudicata  un tender della Commissione Europea (DG MOVE) del valore di 136.000 € per studiare le opportunità di evoluzione delle Applicazioni Telematiche per il Trasporto Merci (“TAF TSI”), uno specifico standard tecnico per l’interoperabilità ferroviaria.

Il progetto permetterà di sfruttare le sinergie con la logistica multimodale 4.0 o “digitalizzata”. Lo scopo dello studio è quello di accertare quali potenziali conflitti o aspetti complementari possano emergere tra le Applicazioni TAF TSI e le altre iniziative per la digitalizzazione del trasporto, identificando eventuali sovrapposizioni, complementarietà e sinergie.

In stretta relazione con la comunità degli stakeholder, Circle e HaCon forniranno anche raccomandazioni per le possibili estensioni dello standard TAF TSI.

“Questo progetto costituisce un altro importante tassello al supporto di Circle delle politiche di sviluppo digitale della Commissione Europea in quanto ci permette di sfruttare e rafforzare l’ampio know-how della Società nel settore della logistica digitale” ha dichiarato Alexio Picco, Consigliere e Responsabile della Divisione Connecting EU di Circle.

“Come fornitori di software per la mobilità multimodale – aggiunge ha commentato Lars Deiterding, Executive Director e Head of the Logistics Department di HaCon –  abbiamo già sviluppato diversi sistemi per la pianificazione e gestione del trasporto che richiedono un appropriato standard TAF TSI per lo scambio dei dati. Lavoriamo con i principali player della logistica per sviluppare soluzioni pratiche affiancandoli come consulenti esperti; ciò ci permette di offrire agli organismi di normazione il giusto input per la revisione delle Applicazioni TAF TSI”.