Prosegue la crescita del Gruppo Almaviva nei primi nove mesi del 2020. La società italiana di Information & Communication Technology ha registrato a chiusura del periodo un fatturato di 632 milioni con un margine operativo lordo superiore a 80 milioni. L’indebitamento finanziario netto si è ridotto rispetto al 2019 a circa 240 milioni, con il rapporto debito netto/ebitda che si ridimensione a 2,2 volte (rispetto a 2,5).
“Siamo soddisfatti dei risultati e consapevoli delle nuove sfide che ci attendono”, ha sottolineato il CFO Christian De Felice.

I primi nove mesi 2020 hanno confermato dal punto di vista industriale una crescita sostenuta nell’IT su tutti i mercati di riferimento. In particolare spiccano i risultati dei settori trasporti, finance e pubblica amministrazione. Il business dei trend tecnologici emergenti (IoT, blockchain, cyber security, big data) è presidiato attraverso la società di innovazione Almawave, che ha fatto segnare un incremento significativo dei ricavi (+32,8%) e dell’ebitda (+17,3%) con un backlog che garantisce risultati positivi a lungo termine.