Pubblicata la gara d’appalto per gestire le infrastrutture del sistema di transito rapido (RRTS) Delhi – Meerut, in India. Il bando riguarda l’affidamento del Pacchetto contrattuale 5A del progetto RRTS e prevede la costruzione di un deposito presso l’officina vicino alla stazione di Duhai (compresi i progetti di finitura architettonica, PEB, E&M e lavori stradali) del corridoio RRTS di Delhi – Ghaziabad – Meerut.

Il progetto è finanziato dalla Banca Asiatica di Sviluppo (ADB) e della Asian Infrastructure Investment Bank (AIIB).

Come partecipare

Il governo indiano ha rinunciato all’applicazione della clausola sulla “preferenza domestica” relativa al limite di ammissibilità degli appalti degli Stati membri, l’affidamento dei lavori sarà quindi effettuato in base alle politiche sugli appalti di ADB.

E’ possibile inviare le offerte fino al 28 febbraio 2020. Potranno presentare domanda solo gli offerenti in possesso dei requisiti contenuti nel bando, tra cui quelli che prevedono:

  • La realizzazione di un fatturato medio annuo, connesso alle costruzioni, di minimo 2.940 milioni di rupie (oltre 37 milioni di euro), calcolato come pagamento totale ricevuto dall’offerente per contratti conclusi o in corso di esecuzione negli ultimi cinque anni;
  • La disponibilità di proprie risorse finanziarie che soddisfino o superino il totale del contratto oggetto pari a 490 milioni di rupie indiane (circa 6,1 milioni di euro);
  • La pregressa partecipazione come appaltatore o come partner di una Joint-Venture a lavori simili per la costruzione di edifici industriali/commerciali/istituzionali che siano stati completati o sostanzialmente completati negli ultimi dieci anni (prendendo come data di riferimento per il calcolo, l’ultimo giorno del mese precedente al mese di presentazione dell’offerta)

Single Stage: Two-Envelope. Gli interessati dovranno presentare contemporaneamente due buste sigillate: una contenente la proposta tecnica e l’altra la proposta di prezzo. Dopo una prima selezione delle offerte, in base solo alla qualità delle proposte tecniche, saranno aperte anche le buste contenenti l’offerta economica, ma solo se relative alle proposte tecniche già approvate.