Il Consiglio europeo ha adottato conclusioni nelle quali si invita la Commissione a elaborare rapidamente un Piano di emergenza per il settore europeo del trasporto di merci in caso di pandemia o altra grave crisi. Il piano dovrebbe includere misure di coordinamento a livello dell’Unione europea e orientamenti chiari.

I punti principali che il piano di emergenza dovrebbe prendere in considerazione riguardano:

  • mantenimento delle operazioni di trasporto transfrontaliero di merci lungo i corridoi della rete transeuropea di trasporto (TEN-T) e altri collegamenti transfrontalieri essenziali, nonché i relativi servizi ausiliari che sostengono il funzionamento di tale rete;
  • garanzia di libera circolazione dei lavoratori del settore dei trasporti, salvaguardando nel contempo la protezione della loro salute e sicurezza; 
  • elaborazione di orientamenti e strumenti per le migliori prassi al fine di rafforzare la resilienza del settore;
  • istituzione di un quadro normativo coerente per quanto riguarda le deroghe da applicare in caso di insorgenza di pandemie e altre situazioni di grave crisi.

Il Consiglio incoraggia la Commissione a estendere in tutto o in parte, se sussistono le condizioni, il piano di emergenza al trasporto passeggeri e al settore del trasporto in generale. Tra gli altri aspetti citati nelle conclusioni figurano l’impegno dell’Ue a favore della neutralità climatica entro il 2050 e la necessità di promuovere la digitalizzazione del settore dei trasporti.

Il Consiglio invita inoltre la Commissione a sviluppare un quadro specifico concernente gli aiuti di Stato temporanei che consenta agli Stati membri di agire rapidamente per sostenere il settore dei trasporti in caso di pandemie e altre situazioni di grave crisi.