Nel mese di settembre prenderanno avvio in Friuli Venezia Giulia le iniziative del progetto internazionale Blue Boost, mirate a supportare il potenziale di crescita delle PMI attive nei settori tradizionali o innovativi del mare.

Le iniziative si apriranno con un laboratorio tematico, della durata di 2 ore, rivolto alle PMI interessate ad esprimere fabbisogni di innovazione e a trovare partner con cui svilupparli in una dimensione internazionale, a cui farà seguito, nel mese di novembre, un primo incontro tra le imprese e i potenziali fornitori di innovazione.

Nei primi mesi del 2019, dopo una “48 ore di innovazione”, le aziende del territorio regionale avranno l’opportunità di partecipare ad un incontro B2B internazionale con imprese provenienti da Grecia, Albania e Croazia e dalle regioni italiane Marche e Puglia, nonché di prendere parte a visite di settore nei territori menzionati e di aprire le proprie porte alle aziende straniere.

In parallelo, verrà aperto un bando per l’assegnazione di voucher per l’innovazione, a cui potranno candidarsi le aziende per acquisire servizi di innovazione, la cui erogazione è prevista nell’estate del 2019.

Tra gli elementi per la formazione del punteggio per la graduatoria, oltre al contenuto di innovazione da sviluppare con il supporto del contributo, sarà valutata anche la partecipazione dell’azienda ai tre laboratori tematici, creati con il fine di circoscrivere la raccolta dei fabbisogni attorno a dei settori.

Eventi in programma:

Il 28 settembre, a Trieste, si terrà il primo laboratorio tematico dedicato alla protezione costiera: verterà sulla pulizia degli specchi acquei in prossimità di porti, marine, stabilimenti balneari e sulla gestione preventiva di eventuali emergenze ambientali e soluzioni a minor impatto per i mezzi che operano con queste finalità.

Il 3 ottobre, a Monfalcone, si terrà il laboratorio sulla costruzione nautica, incentrato sulla realizzazione, manutenzione e refitting di imbarcazioni con materiali ecocompatibili e soluzioni tecnologiche volte a ridurre l’impatto ambientale e/o migliorare le performances dell’imbarcazione.

Nella stessa giornata e nella stessa località si svolgerà il terzo laboratorio, dedicato al trasporto marittimo e focalizzato ai servizi interregionali a breve o medio raggio, nonché ai mezzi dedicati al trasporto merci e passeggeri ad elevata sostenibilità ambientale.

 

Fonte: MareFVG