In occasione della presentazione del Rapporto 2017 Agi-Censis “La Cultura della Innovazione degli Italiani”, nell’ambito dell’iniziativa “#InnovazioneItalia: storie, idee e persone che cambiano il mondo” tenutasi a Roma, il Centro Ricerche Fiat e Abalog srl hanno ricevuto il “Premio dei Premi” dell’Innovazione 2017, consegnato dalla Fondazione COTEC per il Progetto Shelter. All’evento erano presenti Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati,  il segretario generale del Censis Giorgio De Rita e il direttore di Agi Riccardo Luna.

ll Progetto Shelter è uno degli otto progetti del Polo Innovazione Automotive realizzati nell’ambito del POR-FESR 2007-13 della Regione Abruzzo. E’ stato sviluppato con l’obiettivo di ridurre il numero dei viaggi da e verso il centro storico, da e verso gli hub, da e verso il cliente finale, con conseguente riduzione di CO2 e riduzione dei costi. A giugno è stato anche tra i protagonisti del G7 dei Trasporti a Cagliari e a ottobre è stato tra i progetti innovativi esposti allo Smart Mobility World di Torino.

A ritirare il riconoscimento sono stati Maurizio Martinetto, Resp. Dipartimento Vehicle concept & integration di Fca e Antonio Di Cosimo, Presidente dell’omonimo gruppo cui fa capo Abalog srl per la gestione della ricerca e sviluppo.

“L’innovazione per cui veniamo premiati nasce dalla capacità di coinvolgere tutta la filiera industriale delle piccole e medie imprese e anche dall’ascolto del cliente finale. – ha commentato Maurizio Martinetto – Nel caso specifico, oggi l’operatore logistico finale ha l’esigenza di ottimizzare il trasporto merci dell’ultimo miglio. In pratica, sulla piattaforma del Ducato sono state installate delle celle che possono essere differenziate per contenuto e temperatura (controllata o meno), al fine di ottenere maggiore efficienza dal punto di vista del quantitativo trasportato e ridurre al tempo stesso il costo e il consumo derivante dal trasporto delle merci. Le celle sono attrezzate con attacchi rapidi per essere sollevate e scaricate in maniera più rapida ed efficiente”.

Che impatto hanno avuto le innovazioni tecnologiche degli ultimi vent’anni sull’economia e sulla società italiana? La gran parte degli italiani si dimostra fiduciosa (57,9%) dichiarando però che le trasformazioni in atto hanno generato effetti positivi sia pure connessi all’insorgenza di alcuni piccoli problemi. In questo scenario emerge che ci sono imprese, enti pubblici, università e designer, che stanno cogliendo le opportunità offerte dall’innovazione mostrando tutta la vitalità e competitività del nostro Paese. A questi “campioni” dell’innovazione è dedicato appunto il Premio dei Premi 2017, istituito dal Governo Italiano nel 2008, organizzato dalla Fondazione Cotec (presidente onorario il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella) come riconoscimento per il forte impulso e contributo alla rinascita del nostro Paese. La nona edizione del Premio testimonia la vitalità del tessuto imprenditoriale italiano, in possesso di conoscenze avanzate e ricco di elementi di creatività: dall’evoluzione del design nel settore medicale alle nuove tecnologie applicate ai polimeri, dai nuovi servizi di mobilità intelligente alle nuove piattaforme turistiche integrate dai veicoli a moduli coordinabili. Sono 34 infatti, tra imprese industriali e di servizi, banche, pubbliche amministrazioni, designer, start-up accademiche, a essere stati selezionati per l’eccellenza delle innovazioni di prodotti e processi. Dall’innovazione arrivano le risposte più importanti per affrontare la sfida della sostenibilità e della progressiva decarbonizzazione.